2011
 
 
6 settembre: Ponte Marmora - colle Sibolet
 
 

La CGIL indice uno sciopero generale, bizzarramente di martedý, e noi non possiamo esimerci dal partecipare attivamente per protestare contro la finanziaria (e non solo)! Decidiamo quindi di organizzare una manifestazione satellite in quel di Ponte Marmora, al fondo della Val Maira. Troppo facile manifestare passeggiando per le vie del centro di Torino!

Parte il corteo sulla lunga asfaltata; la temperatura Ŕ rigidina.

Tagliamo un pezzettino di asfalto, per far sentire le voci (ansimanti) della protesta nella borgata Finello.

Di nuovo al sole, con temperatura pi¨ gradevole.

Slogan e cori di protesta all'indirizzo della palazzina direzionale di una multinazionale dell'agroalimentare.

Raggiungiamo il colle di Esischie, come sempre in mezzo alle nuvole.

Il corteo abbandona l'asfalto, per imboccare uno stretto single track, dall'aspetto invitante


Il sentiero presenta alcune rampe feroci, ma ancora praticabili in sella (per qualcuno).

Lunga ed entusiasmante sequenza di saliscendi, purtroppo con scarsa visibilitÓ


Raggiungiamo il colle Sibolet, dove ci fermiamo per pochi secondi.

Scendiamo al colle Intersile, dove la visibilitÓ Ŕ prossima allo zero: la prevista ascesa al Tibert Ŕ meglio riservarla ad altra occasione.

Imbocchiamo la discesa nella valle del Bedale, su tracciato non proprio banale.

Per fortuna la parte pi¨ disastrata Ŕ stata rimpiazzata con un sentiero nuovo.

Qualcuno passa sul vecchio tracciato, che risulta ripido, sdrucciolevole e franoso, da non ripetere.

Si procede su facile traccia in mezzo ai pascoli.

Dall'alpe Chiot si risale brevemente fino al colle Intersile Sud. Siamo di nuovo al sole!

Veloce discesa su sterrata con taglio finale sul GTA in prossimitÓ di Marmora.

Proseguiamo sulla Strada Napoleonica, un bellissimo single track che alterna lunghi tratti scorrevoli a passaggi pi¨ tecnici, e con qualche bella rampa in salita.


Dal colle dell'Encucetta prende il via la discesa definitiva, su esilarante sentiero boschivo

Planiamo sulla sterrata che ci riporta alle auto, e ci tocca una raffica di forature.

Dobbiamo festeggiare la perfetta riuscita dello sciopero e della manifestazione: prendiamo d'assalto una discreta birreria di Cartignano, dove iniziano da subito a volar pinte!
Traccia GPS