2007
 
 
2 giugno: Villar Pellice - Alpe Ciabraressa  
 
Sfidiamo il meteo pi inclemente pur di pedalare un poco in montagna. Al via solo qualche nuvolone ma ben 15 coraggiosi.
 
A tratti, pure il sole.
 
A poco dall'inizio della sterrata, la ruota libera Mavic del Maestro si inchioda: la Axis ferma!
 
Risolve brillantemente Gianluca di Hyperbike, che casualmente aveva nel furgone una test bike! E' una Kona Coiler, un p diversa dal missile in titanio del Maestro, ma non il caso di fare gli schizzinosi.
 
Il Maestro e il suo salvatore: ottimo intervento!
 
Si prosegue su bella salita.
 
 
Il Maestro non proprio a suo agio col trattore, e sono in pochi a volergli dare il cambio.
 
Tocca a Pierlorenzo fermarsi, ha perso una vite della tacchetta. Ci pensiamo noi (che ci siamo gi passati)!
 
 
 
Dalla borgata Mamauro la salita si fa pi dura.
 
Arriviamo comunque senza altri problemi al traguardo.
 
Il sole ormai andato, e in breve ci fiondiamo in discesa.
 
L'effetto fionda gioca un brutto scherzo alla King Kikapu di Toni, che perde la puleggia del cambio, il cui bullone si tranciato con un botto.
 
Ritrovata fortunosamente la puleggia, si sostituisce il bullone con una fascetta e via!
 
Nella discesa, sempre molto scorrevole e divertente, il Maestro effettua sorpassi inediti, a bordo del trattore.
 
Verr punito con una pizzicatura.
 
Andiamo avanti.
 
 
Quasi in solitudine, Irene scivola, rischiando di precipitare dal ripido pendio. Rimane aggrappata ad un albero, reggendo la bici con una mano, finch non arriva qualcuno che la tira su.
 
Tempo pochi minuti e tocca a Luca, con un volo spettacolare. Ma che successo?
 
Con certezza forse non lo sapremo mai, ma a giudicare dai resti della bici si fanno largo alcune ipotesi legate al cedimento dell'assale del mozzo.
 
 
L'incidente non grave; recuperati biker e bici, ancora una volta grazie a Gianluca, possiamo rilassarci con la meritata birra, brindando alla sopravvivenza!